La Cina è primo mercato per l’oro. L’India indietreggia.

 

Il Gold Demand Trends, il rapporto trimestrale sull’andamento dell’oro nel mercato mondiale che viene redatto dal World Gold Council, ha messo in evidenza come la domanda cinese di oro sia aumentata in modo esponenziale in questo primo trimestre del 2012, un trimestre che infatti ha visto non poche tensioni data la crisi crescente, tensioni che sono strettamente connesse all’andamento degli investimenti immobiliari e alla possibilità che l’inflazione continui a peggiorare.
È il secondo trimestre consecutivo che la Cina si conferma come il primo mercato dell’oro e il rialzo questa volta è pari addirittura al 10% annuo per un totale di 255,3 tonnellate. La richiesta maggiore da parte della Cina prende in considerazione proprio i lingotti e le monete d’oro la cui percentuale vede un innalzamento del 13% in questi primi tre mesi dell’anno. Richieste minori arrivano invece dall’industria dei gioielli che comunque si difende raggiungendo un innalzamento dell’8%.


Secondo le statistiche la domanda cinese di oro potrebbe addirittura salire ulteriormente nei prossimi mesi soprattutto perché i problemi del mercato immobiliare e l’elevato costo del denaro continueranno a persistere. È probabile che la Cina punti ad aumentare anche la richiesta del settore ufficiale in modo da poter aumentare la quota di riserve in oro.
Troviamo una situazione del tutto diversa invece in India che fino a poco tempo fa poteva essere considerata a pieno titolo come il primo mercato per l’oro del mondo intero. In India gli scioperi del settore della gioiellieria e la debolezza della moneta hanno portato ad un calo della domanda di oro pari addirittura al 19% da parte dei gioiellieri e pari addirittura al 50% per quanto riguarda tutte le altre tipologie di investimento. Si tratta però secondo le statistiche di un calo solo provvisorio che dovrebbe concludersi durante questo secondo trimestre del 2012.
Per adesso quindi la Cina è riuscita a togliere lo scettro di primo mercato per l’oro all’India ma è possibile che si tratti di una vittoria solo momentanea. Non ci resta che attendere di scoprire cosa accadrà nei prossimi mesi.

Comments

comments

Powered by Facebook Comments