L’oro da sempre suscita emozioni… anche contrastanti

L’oro è il metallo prezioso per eccellenza e non da poco tempo ma sin dall’antichità, pensate sin dalla preistoria. Il suo valore è grande, tanto che solitamente si parla di quanto vale facendo il calcolo sul singolo grammo. Ad esempio in questo momento che stiamo scrivendo la sua quotazione è di € 36,54 al grammo. Vale a dire di 36.540 euro al chilogrammo. Metallo tenero, pesante, duttile, malleabile, di colore giallo, tanto che un certo tipo di giallo prende il nome di oro, viene da sempre utilizzato per coniare monete ma anche in tanti ambiti quali la gioielleria, l’odontoiatria e l’industria elettronica.
Metallo di valore, prezioso, tanto che viene utilizzato anche come riserva e come modo per investire del denaro. Il suo valore resta costante nel tempo, a meno di piccole diminuzioni e piccole crescite. Solitamente quando il mercato azionario è in crescita il suo valore tende a decrescere, quando invece c’è un periodo di recessione economica il suo valore tende a salire.
All’oro sono state dedicate anche parole da penne famose e celebri. Infatti potete cliccando leggere un post dedicato alle frasi e agli aforismi sull’oro del sito frasi-aforismi.it.
E ne potete trovare, in questo post di particolari, di poetiche, che lasciano riflettere ma anche di spiritose, simpatiche e divertenti. E proprio due di queste che vorrei riportare

  • «Papà, perché l’oro viene definito il vil metallo?» «Perché non ha il coraggio di venire da noi.»
  • Quando la merda varrà oro, il culo dei poveri non apparterrà più a loro.  

Quando solitamente infatti si parla di preziosi, di denaro, di ricchezza e dunque anche di oro, solitamente, soprattutto in Italia ci si divide. E si sentono sempre pareri discordanti in merito anche perché è pensiero comune qui da noi che la troppa ricchezza, sia spesso sintomo di mancanza di valori e di mancanza di moralità.

Comments

comments

Powered by Facebook Comments