Pneumatici usati: come capire se è un buon affare?

La crisi economica che ha interessato e tuttora interessa il nostro Paese ha creato non poche difficoltà anche agli automobilisti oberati da tasse ed obblighi vari. Oltre all’eventuale rata per l’acquisto di un mezzo nuovo, il bollo, il carburante ed i tagliandi periodici, un’altra spesa decisamente da non sottovalutare è quella per gli pneumatici, una parte importantissima delle nostre auto poiché rappresenta l’unico punto di contatto tra la strada ed il veicolo. Le tante spese che costantemente tartassano la popolazione e, nello specifico, i possessori ed utilizzatori di un’automobile, spingono spesso questi ultimi a ricercare soluzioni più convenienti per tentare nell’ardua impresa di risparmiare qualcosina.

Pneumatici usati: risparmio concreto?

Da questo punto di vista scegliere degli pneumatici usati può rivelarsi un’opzione economicamente vantaggiosa soprattutto se scelti su siti affidabili come https://www.shop-ricambiauto.it/ e visto che questo tipo di gomme ha spesso un prezzo di vendita pari a circa la metà di uno pneumatico nuovo. L’idea degli pneumatici usati non è malvagia di per sé: anche coloro che tutti gli anni sostituiscono il treno gomme estivo con quello invernale e viceversa, si trovano a rimontare gomme sostanzialmente già utilizzate nella stagione precedente. La differenza sta però nel fatto che la “storia” di quegli pneumatici usati la conosciamo, l’abbiamo fatta noi stessi attraverso i nostri spostamenti quotidiani.  Quello a cui bisogna prestare particolare attenzione quando invece gli pneumatici usati vengono comprati da un gommista è che questi non siano pericolosi per la propria ed altrui incolumità e non rappresentino un problema per il corretto funzionamento del veicolo.   

Come scegliere uno pneumatico usato valido?

Se la necessità di risparmiare è stringente, allo stesso modo deve esserlo la scelta di pneumatici usati in buono stato onde evitare di perdere aderenza sulla strada o scoppi improvvisi della gomma, particolarmente pericolosi ad alte velocità. Per scegliere pneumatici usati che possano rivelarsi concretamente delle buone occasioni, oltre a rivolgersi al proprio gommista di fiducia sarà necessario prestare attenzione ad alcuni aspetti della gomma prima di procedere all’acquisto. Il primo punto è sicuramente la profondità delle scanalature che, per legge e buon senso, non devono mai essere meno profonde di almeno 1,6 mm. Molto importante, inoltre, passare più volte la mano sul battistrada dello pneumatico usato per capire se vi siano eventuali usure anomale come ad esempio l’eccessivo consumo su un solo lato della gomma. Ricordate, infine, di leggere sempre la data di fabbricazione degli pneumatici usati, solitamente posta sul lato del battistrada di fianco alla dicitura DOT. Pneumatici con più di 5 anni, infatti, sebbene in buono stato visivo, potrebbero aver perso alcune delle caratteristiche più importanti per garantire sicurezza stradale ed essere troppo dure, una consistenza che poco aiuta in caso di fenomeni atmosferici avversi.

Comments

comments

Powered by Facebook Comments