Smaltimento eternit: quanto costa?

Coloro che sono in possesso di strutture ormai obsolete ancora rivestite con eternit sanno bene quanto sia importante disfarsene quanto prima e soprattutto che farlo in sicurezza è l’unico modo per evitare danni seri alla propria ed altrui salute.

È proprio per questo motivo che esistono su tutto il territorio italiano ditte che si occupano in maniera specifica di queste particolari operazioni che spesso spaventano chi ne richiede la realizzazione per i costi ritenuti eccessivamente alti. Cerchiamo quindi di capirne di più sullo smaltimento dell’eternit, sulle possibili soluzioni e sui costi medi per dire finalmente addio a questo materiale pericoloso.

Partiamo da una doverosa premessa: prima di scegliere ciò che è più opportuno fare nel caso sia necessario smaltire dell’eternit, è necessario rivolgersi a personale qualificato in grado di consigliarci per il meglio. Quando parliamo di eternit, infatti, esiste la possibilità, oltre allo smaltimento, di bonificare le strutture che ne sono composte ma una simile decisione deve sempre essere presa previa valutazione professionale. La bonifica è infatti una strada percorribile quando la struttura contenente eternit non mostri segni di deterioramento tali da rappresentare un pericolo imminente per la salute umana. La bonifica può essere realizzata, sempre previa valutazione della ditta incaricata, mediante due procedimenti: l’incapsulamento ed il confinamento. La prima prevede l’utilizzo di una particolare sostanza che penetra nel material potenzialmente dannoso schermandolo mentre nel secondo caso è la superficie ad essere isolata dall’esterno così da evitare dannosi deterioramenti. Solitamente il costo medio di queste pratiche è di circa 25 euro al metro quadro.

Il costo smaltimento eternit varia però se non è possibile bonificare la struttura e dovremo quindi disfarcene completamente. In questi casi, infatti, molto dipende dall’ampiezza della superficie da smaltire. La maggior parte delle ditte che se ne occupano applica infatti un prezzo a metro quadro che tende a decrescere nel caso la superficie da trattare sia molto ampia. A titolo puramente esemplificativo potremmo dire che mediamente lo smaltimento di eternit nel caso di una piccola struttura che non superi i 50 metri quadrati avrà un costo medio di circa 23 euro per metro quadro che scendono addirittura a meno di 15 euro nel caso di strutture con un ampiezza pari o maggiore ai 500 metri quadrati. È importante ricordare inoltre che i pagamenti effettuati per lo smaltimento dell’eternit possono essere parzialmente recuperati con la presentazione della propria dichiarazione dei redditi annuali a patto che siano dimostrabili all’Agenzia delle Entrate le ricevute dei pagamenti effettuati tramite bonifico.

Comments

comments

Powered by Facebook Comments