Visura ipotecaria, come si fa e quanto costa?

L’analisi delle ipoteche, nota anche come ricerca catastale ipotecaria, svolge un ruolo fondamentale nelle indagini immobiliari. Questo documento offre la possibilità di verificare l’autenticità della proprietà di un individuo su un determinato immobile e di individuare la presenza di eventuali gravami ipotecari su di esso.

La realizzazione della procedura di visura ipotecaria può essere effettuata in maniera tangibile presso l’ufficio catastale, il quale opera principalmente come agenzia territoriale. Nonostante ciò, è altresì possibile adottare un approccio virtuale che permette di abbreviare i tempi d’attesa e di eludere le code in presenza agli sportelli fisici.

La domanda che potrebbe sorgere successivamente è: come si effettua una ricerca catastale ipotecaria tramite Internet? Di seguito, illustreremo i passaggi necessari per condurre tale procedura online:

Visura ipotecaria come si fa

In molti non risultano al corrente della possibilità di richiedere una verifica ipotecaria in modo rapido e conveniente direttamente sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate.

All’interno della sezione denominata “Consultazione personale” del sito, è disponibile gratuitamente e esente da oneri l’accesso al database ipotecario. Questo servizio è accessibile sia a persone fisiche che giuridiche, comprendendo enti pubblici, società e associazioni.

Per usufruire di questa opportunità, è necessario accedere ai servizi online dell’Agenzia, impiegando modalità come:

  • Credenziali SPID
  • Documento d’identità elettronica (CIE)
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS)

La ricerca non è vincolata alle proprietà di cui il richiedente è titolare o rappresentante legale. L’ispezione ipotecaria effettuata via internet consente l’ingresso al registro ipotecario anche per chi non possiede alcuna quota di proprietà sull’immobile.

Mediante questa ricerca, è fattibile esaminare tutte le annotazioni e le registrazioni sin dall’avvio del sistema informatizzato (con date variabili in base agli uffici). Tuttavia, è essenziale notare che vi sono delle eccezioni, come precisato sul portale ufficiale dell’Agenzia delle Entrate. Basti pensare che il servizio di indagine per individuo e nota potrebbe trovarsi temporaneamente non disponibile in alcune province, tra cui Trento, Bolzano, Trieste, Gorizia e altre località dotate di sistema catastale specifico.

Tuttavia, si segnala la presenza di ulteriori piattaforme intermedie, come ad esempio Tutto Visure, che agevolano il processo di acquisizione della visura ipotecaria, facilitandone l’accesso anche attraverso applicazioni disponibili su cellulari.

Visura ipotecaria quanto costa

Ma qual è l’importo correlato alla richiesta di un’analisi ipotecaria tramite internet?

È importante sottolineare che i costi possono variare a seconda del tipo di servizio richiesto. Secondo quanto indicato sul portale dell’Agenzia delle Entrate, “Per ogni nome sottoposto alla ricerca è richiesto un pagamento di 9,45 euro.

Nel caso in cui nell’elenco riassuntivo relativo al soggetto siano presenti più di 30 registrazioni, saranno applicati ulteriori 4,73 euro per ogni gruppo di 15 registrazioni. Per ogni registrazione consultata sarà necessario versare 5,40 euro” (Fonte: Agenzia delle Entrate).

Il pagamento viene eseguito simultaneamente alla richiesta del servizio tramite il sistema pagoPA. È importante notare che le tariffe possono variare in base allo strumento di pagamento selezionato e al Prestatore di Servizi di Pagamento (PSP).

Di solito, la ricevuta viene generata entro pochi istanti dalla conclusione della transazione di pagamento da parte dell’utente. Tuttavia, in linea con le specifiche di pagoPA, potrebbe verificarsi occasionalmente un ritardo di oltre 24 ore per la notifica della ricevuta.

Per concludere, è fondamentale considerare che la visura ipotecaria ottenuta sarà fruibile per circa una decina di giorni dalla data di emissione del documento. Al termine di questo periodo, potrebbe essere necessario effettuare nuovamente la richiesta.

Comments

comments

Powered by Facebook Comments